Mamma Ultrà

Il Futuro

Nei programmi delle Mamme Ultrà il calcio non c 'era, siamo delle organizzatrici per eccellenza, facciamo elenchi e programmi per ogni cosa dalla lista per la spesa, alle bollette, alle tasse, agli orari degli impegni dei figli, previsioni non solo settimanali ma mensili e se ci si scombinano i piani li facciamo altri.

La mamma sfonda montagne, costruisce ponti e gallerie per far sì che la sua famiglia sia protetta , tutelata e felice. E questo mondo del calcio che appare improvvisamente nei nostri programmi va organizzato anch'esso , programmato nei minimi dettagli, inserito nella nostra agendina.Siamo state relegate in posizione di secondo piano sul lato pratico dal famigerato Papà Ultrà, ma chi tira le fila dell'organizzazione della famiglia siamo noi, chi deve fare in modo che la vita calcistica di nostro figlio vada di pari passo con un buon rendimento scolastico , con una vita sociale serena, con una corretta alimentazione, con una salute ferrea sono esclusivamente le madri.

Questo non è un passo indietro rispetto alla parità dei sessi , siamo felici che i nostri compagni cucinino dei piatti anche deliziosi, siamo contente se vanno a prendere i figli a scuola o li accompagnino a pallavolo o dagli amichetti, siamo soddisfatte se contribuiscono alla pulizia della casa, ma c'è una sorta di livello che non va superato, è un equilibrio precario che si instaura nel corso del tempo e va tutto bene fino a che non si esagera : non c'è argomento sessista che tenga per quanto riguarda i figli in questo contesto siamo le regine indiscusse e non c'è calcio che tenga.

Quindi caro papà ultrà non cantare vittoria perchè nella nostra agendina è comparsa la dicitura "calcio" e ormai è nella nostra programmazione!!!!!

 

 

 

 

Natascia Casciani