Ascolta la Webradio

 

 

LIVE IS LIFE - "sottotitolo provvisorio"

Lo spettacolo deve ancora cominciare

Giorno 0, una data neanche particolarmente distante. La premessa di ciò che questo blog vuole e deve essere: una cronaca sugli spettacoli della vita, qualunque essi siano. Perché come già detto e come annunciava uno storico programma televisivo della RAI degli anni'70 "tutto quanto fa spettacolo".

Però oggi si pone un problema. Questa settimana non c'è stato nessuno "spettacolo" degno di nota da essere riportato dentro le righe di un post. A dire la verità uno si sarebbe prospettato stasera, ma non ho fatto i conti con la vita vera che molto spesso si mette in mezzo con il suo bagaglio d'impegni, lavoro e cazzi vari e t'impedisce di prendere parte alla visione. Certo, avrei potuto fare come per la storia di Ringo Starr, un bell'omaggio in onore ad un evento lontano. Ma la prima volta lo si può chiamare anche omaggio, dopo la faccenda adotta un altro nome e questo nome è rosicamento. Niente Ringo Starr. Niente Roger Waters in concerto sotto le mura di Lucca. Niente membri dei C.S.I. che suoneranno per intero, con l'intervento di vari ospiti, l'intero ultimo disco dei CCCP "Epica Etica Etnica Pathos" in quel della provincia di Pisa stasera. Eh no dai, l'invidia travestita da tributo non fa parte dei piani di questi articoli. Sarebbe solo triste e deprimente.

Così, davanti alla pagina bianca di questo blog che stava aspettando qualche parola per poter parlare, ho deciso di scrivere un monito portafortuna per tutte le prossime volte. Per me, per aguzzare meglio la vista su tutto quanto è spettacolo anche solo ad un centimetro da me e cercarlo anche nelle cose più insignificanti, come mi ero promesso. Per esorcizzare un sentimento negativo e togliermi da davanti agli occhi le immagini viste sui social di tutti quelli che "fanno cose, vedono gente". Perché negativo? Perché ci sono dei momenti in cui sembra che solo gli altri abbiano una vita più interessante della tua tra concerti, viaggi lontani, momenti indimenticabili. E siccome la vita non la si valuta da una foto piena di filtri postata su FB, instagram o dove cazzo volete, lascio che il malumore passi e me lo butto alle spalle, perché non devo dargli alcun tipo di corda.

Chiedo scusa ai miei "venticinque lettori", oggi è andata così.

P.S. non sono stato del tutto onesto. Domenica scorsa ho assistito al concerto di Giorgio Canali & Rossofuoco in quel di Montefiascone. Ma quello non era uno spettacolo, era una botta di vita entrata direttamente nel cuore. E proprio per questo non ne ho voluto parlare, non mi ritengo ancora così bravo da raccontare certe emozioni. Sarà per la prossima volta.

"What's your plan for tomorrow/ Are you a leader or will you follow/ Are you a fighter or will you cower/ It's our time to take back the power" (The Interrupters, "Take Back The Power")

 

Luke

Video